RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO L’APPELLO DEL REGISTA MICHELE DIOMÀ:

L’ultimo film con Dario Fo censurato dalla Rai

“Sweet Democracy” è un film di satira dedicato al tema della libertà di stampa, nello specifico al bavaglio che spesso i potenti della politica provano a mettere ai giornalisti. Un’opera cinematografica che si avvale anche della partecipazione del premio Nobel Dario Fo e che è stata presentata in diversi Festival internazionali, che è approdata presso la New York University, ma che i cittadini italiani, co-finanziatori della RAI, ancora oggi non hanno potuto vedere trasmessa dalla TV di Stato. In merito ha dichiarato il regista Michele Diomà:” Purtroppo il film che ho diretto “Sweet Democracy” è diventato il più clamoroso caso di censura degli ultimi anni. In nessun paese civile è mai accaduto che l’ultimo film con un premio Nobel per la letteratura sia stato così osteggiato dai vari funzionari della TV pubblica, ma paradossalmente lo reputo un buon segnale l’oscurantismo intorno al mio film con Dario Fo. Vuol dire che abbiamo accesso i riflettori su dei temi spinosi e per giunta lo abbiamo fatto con ironia, attraverso l’unica arma che ha il popolo verso il potere sin dai tempi dei Re, la satira!”

https://video.repubblica.it/edizione/bari/dario-fo-lezione-di-democrazia-al-cinema-sweet-democracy-in-anteprima-a-taranto/248826/248965?fbclid=IwAR2tyhqJfsv3Ly5cIgyLqN-9fUd7C8t5OBj1rKRgpVhyVN1XjA5xz2TNtYo

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *