GRAZIE…

grazie

 

 

GRAZIE…

Egregio Direttore Dall’Orto, in merito alla sua mail di ringraziamento teniamo a precisare che a dire il vero siamo noi a dover ringraziare.
GRAZIE per la formazione professionale non ricevuta, GRAZIE per averci dotato di strumenti tecnologici spesso obsoleti, GRAZIE ancora per il mancato rispetto della normativa sui giorni di riposo e infine, GRAZIE per non aver pianificato correttamente modelli produttivi, capaci di creare le condizioni, per la realizzazione del prodotto secondo standard qualitativo universalmente riconosciuti e da SERVIZIO PUBBLICO, GRAZIE per non averci inviato nessun messaggio di saluto al suo arrivo nella PRINCIPALE AZIENDA CULTURALE DEL PAESE e infine GRAZIE per il silenzio ostentato sulla questione CANONE E RIFORMA.

Ha ragione quando scrive che quanto è accaduto ha dimostrato l’importanza del Servizio Pubblico, ed è proprio per questo che i lavoratori hanno bisogno di sentire di avere alle loro spalle una VERA AZIENDA con DIRIGENTI COMPETENTI e capaci di ORGANIZZAZIONE e PIANIFICAZIONE per ogni tipo di evento. Purtroppo le condizioni in cui siamo chiamati a lavorare spesso fanno dell’emergenza la normalità, per questo motivo siamo noi lavoratori Rai a dover RINGRAZIARE, GRAZIE PER AVERCI TRASFORMATI IN EROI.
NONOSTANTE TUTTO, NONOSTANTE LA RAI.

GRAZIE.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *