DIALOGO TRA UN DIPENDENTE RAI E IL CAVALLO MORENTE

Cavallo Rai
Di Chiara Beria
(autorizzazione alla pubblicazione in indignerai.it concessa) 

Ciao, oggi è il mio primo giorno in Rai!

Benvenuto. Scusa se ti sembro un po’ depresso. Sto morendo.

Beh, non essere così tragico. Sono cinquant’anni che te ne stai lì in agonia. Hai seppellito tutti.

Seppellirò anche te. Hai intenzione di restare fino a settant’anni?

Naturalmente. Sono orgoglioso di lavorare nella più grande azienda culturale del Paese e ho tante idee per rilanciare la televisione di Stato.

Ci risiamo. Un altro che crede di essere un genio. E cosa vorresti fare esattamente?

Scrivere, ideare programmi, portare la cultura in prima serata…

Addirittura. E chi sei tu, il nuovo Angela?

Magari non sono Angela, ma ho tutte le carte in regola. Hai letto il mio curriculum?

Ancora con questa storia. Qui contano solo le esperienze aziendali. Se sei laureato in etruscologia, vai a scavare tombe da un’altra parte.

Ma no, scusa. Io parlo di competenze, non di titoli di studio. So montare, conosco il linguaggio SEO, me la cavo con le telecamere, ho lavorato per dieci anni a …

Ma qui sei inquadrato come impiegato.

Sì, ma col tempo capiranno le mie potenzialità. Vorrei tanto fare l’autore. Lo sai che ho vinto il premio Strega?

E chissenefrega. A noi serve uno che inserisca gli orari. Se credi di essere un grande letterato, evita di firmare il contratto.

Capisco. Allora mi impegnerò per acquisire nuove competenze. Inserirò orari per un po’, ma alla lunga riuscirò a cambiare ruolo. Mi sono già iscritto a tutti i corsi di formazione disponibili.

Bravo. Vedrai che tra trent’anni gestirai tutti i magazzini del palazzo.

Veramente vorrei fare altro…

La vuoi piantare? Ti ho detto che sei stato inquadrato così. Se vuoi fare l’artista puoi dare le dimissioni e proporti come collaboratore esterno. Ma ti avverto. Ne abbiamo già a centinaia.

E come si fa a fare domanda?

Ma dove vivi tu, sulla luna? Devi trovare qualcuno che ti dia fiducia. Se non sei capace di farlo, accomodati alla fotocopiatrice.

Eh, io sono un po’ timido. Allora mi candiderò col Job posting!

Auguri. Ma non così in fretta. La tua struttura ha richiesto per anni e anni un nuovo impiegato. Se ti lascia andare non fa una bella figura. Sei una risorsa preziosa e, se non troveremo un altro esperto di orari da mettere al tuo posto, non andrai da nessuna parte.

Ho capito. Anzi, non ho capito nulla. E tu, perché stai morendo?

Finalmente qualcuno che me lo chiede! Ah, non puoi capire come sono messo. Vorrei fare un sito di informazione ma non ho le risorse. Non trovo un esperto SEO in tutta l’azienda. E poi mi mancano film maker, registi, gente versata nelle nuove tecnologie. A proposito, conosci un autore con la partita iva? Mi hanno parlato molto bene di uno che ha vinto il premio Strega …

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *