BENVENUTO A BORDO!

bene comune

Benvenuto Direttore,

Ogni nomina di un nuovo Direttore Generale apre in Rai una nuova era perché quasi sempre accompagnata da un nuovo progetto governativo. Tutti sappiamo che il curriculum del nuovo Direttore è solo la seconda caratteristica del suo mandato poiché la prima è il tipo di incarico che ha ricevuto. La lunga dinastia di direttori generali ci ha portato negli anni più recenti MASI il Guastatore, Lei la Donna Invisibile, e Gubitosi L’Illusionista. Ognuno con le proprie capacità personali ha interpretato il ruolo assegnato dalla Politica. Ciascuno dei direttori ha dovuto recitare la sua parte con una spalla che si è trovata sul set Rai costituita dai lavoratori dipendenti.

Come presto scoprirà i lavoratori Rai sono un soggetto eterogeneo costituito da dirigenti, giornalisti, i precari, professionisti, opportunisti e lavoratori generosi . Come sempre sarà lei Direttore a scegliere quale strada percorrere per perseguire i suoi obiettive di quali collaborazioni avvalersi. Se la sua scelta sarà quella di migliorare l’offerta qualitativa, di genere e quantitativa, il movimento dei lavoratori e cittadini Rai BENE COMUNE INDIGNERAI sarà al suo fianco. Come sarà al suo fianco ogni volta che interverrà per ridurre lo strapotere delle Reti che, come veri buchi neri, assorbono tutte le risorse economiche che li circondano senza in cambio rendere più luminosa la Rai agli occhi dei cittadini sempre più stanchi di pagare il canone.

Se invece il suo obiettivo sarà quello di ridimensionare i canali e di conseguenza l’offerta, moltiplicare appalti e sprechi, aumentare i centri di potere come le reti, dirigenti e strutture amministrative noi non ci saremo. La Rai ha un gran bisogno di veri manager, trasparenza, organizzazione, pianificazione efficienza, ma prima di tutto ha un gran bisogno di mettere al centro della propria missione il prodotto e la soddisfazione dell’utente. Non al governo o alla politica dobbiamo rendere servizio ma al cittadino.
Se lei coraggiosamente saprà scegliere il Servizio Pubblico e la qualità del prodotto offerto, noi saremo con lei, pronti da subito ad incontrarla per offrirle tutto il nostro supporto, la nostra esperienza e presentarle la nostra proposta di riforma organizzativa della RAI.

Buon lavoro a tutti noi!

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *