SANI PRIVILEGI

Boldrini,_Napolitano_and_Grasso_2013_-_2

SPETT.LI
PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
PRESIDENTE DEL SENATO PIERO GRASSO
PRESIDENTE DELLA CAMERA LAURA BOLDRINI

SANI PRIVILEGI

Siamo un movimento costituito da dipendenti della Rai. Spesso l’opinione pubblica ci addita come privilegiati, e a ben pensare non sbaglia. Il privilegio però non consiste, come molti erroneamente credono, che noi si percepisca lauti stipendi, ma bensì nell’avere un lavoro e nel poterlo esercitare al servizio dei Cittadini. Tutti insieme realizziamo il Servizio Pubblico per soddisfare il diritto degli italiani, sancito dalla Costituzione, di accedere liberamente all’informazione, alla cultura e all’intrattenimento. Come noi, anche Voi massime cariche dello Stato, avete il “privilegio” di esercitare la vostra azione al servizio del Cittadino. Per questo, da servitori dei Cittadini, IndigneRai si rivolge a Voi signori Presidenti con un accorato appello:
Vi chiediamo di porre la massima attenzione per la difesa dei diritti sanciti dall’art. 21 della Costituzione, i cui contenuti rischiano di essere disattesi dall’art.21 del DL 66 in fase di attuazione. Decreto che sottrae risorse economiche alla Rai. Risorse già pesantemente inadeguate a causa della scellerata tolleranza che da sempre i Governi hanno sull’evasione del Canone. Due illustri pareri di incostituzionalità per un provvedimento governativo che, dopo aver riscosso una tassa con il preciso scopo di finanziare il Servizio Pubblico, ne devia i provenienti per usi diversi. In un momento di crisi economica come quello che il paese sta attraversando condividiamo la necessità che società come la Rai concorrano al contenimento delle spese. Il percorso scelto dal Governo di “suggerire” la vendita di quote della società Rai di trasmissione, e la riduzione delle sedi regionali, pone la Rai in condizione di non poter assolvere più adeguatamente alla sua missione.
Indichiamo, inascoltati da anni, un percorso alternativo di contenimento dei costi. Una riforma che sottragga la Rai dallo sfruttamento economico della politica e la doti di una classe dirigente adeguata al delicato compito assegnatole. Vi chiediamo pertanto di unirvi ai nostri sforzi per ricondurre la Rai e il Servizio Pubblico a quel grado di eccellenza che ha contraddistinto la storia di questa società, certi che in tal caso gli unici veri Privilegiati possano diventare i Cittadini che ne fruiranno.

MOVIMENTO INDIGNERAI.

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *